ITASorrizontale volvosmall

prezzieabbonamenti.png
FINITA LA PRESEASON!
Lunedì 21 Settembre 2009 11:20

Entusiasmo straripante per l'edizione 2009 della Raiffeisen Cup disputata come d'abitudine nel gioiello di Caldaro, un borgo incredibile che sa miscelare alla perfezione il fascino del lago alle fragranze inconfondibili delle vendemmie autunnali. Per questa edizione sono state invitate le formazioni del Bolzano Interspar, del Fassa Salumi Levoni e i padroni di casa del Caldaro Forst.
La tre giorni ha messo in evidenza un buon hockey e una condizione atletica in crescendo in vista dei rispettivi inizi di stagione fissati rispettivamente
per il 26 settembre per quanto riguarda la serie A e per il 2 ottobre per quella cadetta. Le informazioni che sono scaturite dal team ladino sono assolutamente positive, nonostante le numerose assenze riscontrate in sede di vigilia e strada facendo. Per intenderci, i vari Crampton e Power non sono mai scesi sul rettangolo ghiacciato a scopo precauzionale per leggeri acciacchi; il neo acquisto Benysek deve ancora arrivare in valle, mentre lo sfortunato Alex Andergassen ha dovuto alzare bandiera bianca per uno scontro subito nel match contro la sua ex compagine, così come Brad Bonello fermato nel secondo periodo del match contro le volpi bolazanine.
Per il ragazzo alto atesino prognosi di una settimana e l'augurio di tutto lo staff biancoblu di una pronta e serena guarigione, mentre le notizie sul
venticinquenne di origine maltese sono frammentarie e confuse.
Le note positive sono venute dalla coppia di portieri a disposizione di Stirling: Dennis e Favre, che hanno ben figurato in entrambi i match (per il goalie
aostano anche la soddisfazione di un mini shutout) mentre l'ex Portland ha offerto una serie consecutiva di interventi da hockeyteca contro gli avanti biancorossi. Bene il power play, mentre in penalty killing la mano sapiente di Stirling si deve ancora far sentire. 
Il punteggio subito contro il Bolzano non deve assolutamente trarre in inganno perchè capitan Iori e compagni hanno dimostrato, pur avendo un roster ridotto
ai minimi termini, di essere alla pari di un colosso del genere, tanto più che fino al trentesimo circa le formazini sul ghiaccio erano divise da appena una lunghezza. Il rammarico aumenta se si torna con la mente al palo clamoroso di Iori dopo un'azione slalomeggiante e la traversa di Edwardson in situazione di uno contro zero.
Punti di spunto anche per la composizione provvisoria dei terzetti offensivi lanciati da coach Stirling, dove si sono avute buone indicazioni. Se da una
parte la seconda linea composta da Giudice-Bonello-Iori è una garanzia, dall'altra l'inserimento di Piffer in prima linea con Margoni e Edwardson è stato estremamente positivo, con il numero 5 fassano apparso in grande ripresa atletica e motivato come non mai. Buone informazioni sono emerse anche dai vari Locatin, Planchensteiner e Manfroi, così come la personalità di Dantone a difesa dello slot. Nota di merito anche per i giovani talenti del vivaio con i vari Bernard, Grasser e Deluca ampiamente utilizzati da Stirling per farli crescere ma soprattutto per dimostrargli con i fatti che la concentrazione e il lavoro pagano sempre.

Ai fans della Valle di Fassa non rimane altro che attendere l'inizio di campionato che si appresta ad essere lungo e avvincente dove l'equilibrio la farà sicuramente da padrone.


Roberto Santamaria


Risultati Raiffeisen Cup
Caldaro-Fassa Salumi Levoni 1-5
Bolzano-Fassa Salumi Levoni 8-3
Caldaro-Bolzano 3-11


Prossimi impegni


Sabato 26 settembre 2009
Stadio Alvise De Toni ore 20.30
Alleghe-Fassa Salumi Levoni


Giovedì 1 ottobre 2009
Stadio G. Scola di Alba di Canazei ore 20.30
Fassa Salumi Levoni-Val Pusteria

Entusiasmo straripante per l'edizione 2009 della Raiffeisen Cup disputata come d'abitudine nel gioiello di Caldaro, un borgo incredibile che sa miscelare alla perfezione il fascino del lago alle fragranze inconfondibili delle vendemmie autunnali. Per questa edizione sono state invitate le formazioni del Bolzano Interspar, del Fassa Salumi Levoni e i padroni di casa del Caldaro Forst.
La tre giorni ha messo in evidenza un buon hockey e una condizione atletica in crescendo in vista dei rispettivi inizi di stagione fissati rispettivamente
per il 26 settembre per quanto riguarda la serie A e per il 2 ottobre per quella cadetta. Le informazioni che sono scaturite dal team ladino sono assolutamente positive, nonostante le numerose assenze riscontrate in sede di vigilia e strada facendo. Per intenderci, i vari Crampton e Power non sono mai scesi sul rettangolo ghiacciato a scopo precauzionale per leggeri acciacchi; il neo acquisto Benysek deve ancora arrivare in valle, mentre lo sfortunato Alex Andergassen ha dovuto alzare bandiera bianca per uno scontro subito nel match contro la sua ex compagine, così come Brad Bonello fermato nel secondo periodo del match contro le volpi bolazanine.
Per il ragazzo alto atesino prognosi di una settimana e l'augurio di tutto lo staff biancoblu di una pronta e serena guarigione, mentre le notizie sul
venticinquenne di origine maltese sono frammentarie e confuse.
Le note positive sono venute dalla coppia di portieri a disposizione di Stirling: Dennis e Favre, che hanno ben figurato in entrambi i match (per il goalie
aostano anche la soddisfazione di un mini shutout) mentre l'ex Portland ha offerto una serie consecutiva di interventi da hockeyteca contro gli avanti biancorossi. Bene il power play, mentre in penalty killing la mano sapiente di Stirling si deve ancora far sentire. 
Il punteggio subito contro il Bolzano non deve assolutamente trarre in inganno perchè capitan Iori e compagni hanno dimostrato, pur avendo un roster ridotto
ai minimi termini, di essere alla pari di un colosso del genere, tanto più che fino al trentesimo circa le formazini sul ghiaccio erano divise da appena una lunghezza. Il rammarico aumenta se si torna con la mente al palo clamoroso di Iori dopo un'azione slalomeggiante e la traversa di Edwardson in situazione di uno contro zero.
Punti di spunto anche per la composizione provvisoria dei terzetti offensivi lanciati da coach Stirling, dove si sono avute buone indicazioni. Se da una
parte la seconda linea composta da Giudice-Bonello-Iori è una garanzia, dall'altra l'inserimento di Piffer in prima linea con Margoni e Edwardson è stato estremamente positivo, con il numero 5 fassano apparso in grande ripresa atletica e motivato come non mai. Buone informazioni sono emerse anche dai vari Locatin, Planchensteiner e Manfroi, così come la personalità di Dantone a difesa dello slot. Nota di merito anche per i giovani talenti del vivaio con i vari Bernard, Grasser e Deluca ampiamente utilizzati da Stirling per farli crescere ma soprattutto per dimostrargli con i fatti che la concentrazione e il lavoro pagano sempre.

Ai fans della Valle di Fassa non rimane altro che attendere l'inizio di campionato che si appresta ad essere lungo e avvincente dove l'equilibrio la farà sicuramente da padrone.


Roberto Santamaria


Risultati Raiffeisen Cup
Caldaro-Fassa Salumi Levoni 1-5
Bolzano-Fassa Salumi Levoni 8-3
Caldaro-Bolzano 3-11


Prossimi impegni


Sabato 26 settembre 2009
Stadio Alvise De Toni ore 20.30
Alleghe-Fassa Salumi Levoni


Giovedì 1 ottobre 2009
Stadio G. Scola di Alba di Canazei ore 20.30
Fassa Salumi Levoni-Val Pusteria

 
 
 
2008 - 2013 Hockey Club Fassa sdrl - P.IVA 01402560229 - Sede legale: via Doleda 8 - Fraz. Alba - 38032 Canazei (TN) c/o Stadio del Ghiaccio
Ufficio reg imprese: TN n. 01402560229 - Iscr. REA n. 0135323 Capitala sociale € 10.400,00 stato liquidazione: NO Societá a socio unico: NO