ITASorrizontale volvosmall

prezzieabbonamenti.png
Val di Fassa - Renon 0-3
Domenica 21 Settembre 2014 11:54

 IMM3110Sotto i lamellari dello Scola, il Val di Fassa esordisce in questa prima giornata di serie A contro il Renon campione d'Italia. Ladini privi di Dantone e Bernard, nei Buam assenti Eisath e Ramsay.

Nel primo periodo il match si avvia sul filo dell'equilibrio, con il Renon propositivo in avanti ma senza mai strafare e il Fassa bravo a difendersi in maniera ordinata. La prima vera occasione si ha al sesto minuto del primo periodo: superiorità numerica per il Renon, Ryhanen ruba un disco e s'invola verso la gabbia difesa da Holt che si salva in qualche modo. La pressione degli ospiti però è aggressiva, e serve un super Tillanen per sventare la minaccia di Daccordo, e la difesa dei ladini regge fino alla prima sirena.

In avvio di secondo periodo sale di nuovo in cattedra Kai Tillanen che, complici le numerose penalità comminate ai ladini deve difendersi prima dal tentativo da due passi di Borgatello, e poi dal trio Scelfo, Gruber e Spinell che con 3 tentativi ravvicinati lo impegnano severamente. Il fassa riesce a farsi vedere in superiorità numerica poco dopo, prima con Bjork che a Holt battuto centra il palo interno, poi con Vidgren e il rebound di Chelodi, che però non sortiscono gli effetti sperati. In una nuova superiorità numerica il Fassa non riesce a posizionarsi bene e subisce la rete dell'1-0 con Ansoldi, che sfrutta l'assist al bacio di Felicetti e insacca l'1-0. Sul finale occasionissima per il Fassa, ma Marchetti nell'1 contro 0 si fa anticipare da Holt.

In avvio di terzo periodo serve ancora un gran Tillanen per tenere in partita il Val di Fassa, prima sul tentativo dell'ex Simon Kostner, poi sulla coppia Johannsson-Ansoldi. Al giro di boa però il Fassa ha un crollo di nervi, e il Renon forte della maggior esperienza riesce a sfruttare il momento e portarsi sul 3-0 in soli due minuti. Il finale di partita è “riscaldato” da qualche screzio tra Marchetti e Gruber, ma il Fassa non riesce a tirare fuori la magia dal cappello e il match si conclude sul 3-0 per gli ospiti campioni d'Italia.

Il prossimo incontro dei ladini sarà giovedì 25 settembre i Selva contro il Gardena, mentre il prossimo incontro casalingo sarà sabato 04 ottobre contro il Cortina.

S.H.C. Fassa – Rittner Buam 0-3 (0-0/0-1/0-2)

Marcatori: 32:20 (0-1) L.Ansoldi (I.Tauferer/L.Felicetti) in inf.num.; 51:46 (0-2) I.Gruber (P.Rissmiller/L.Felicetti); 53:18 (0-3) L.Daccordo (T.Spinell/E.Scelfo);

 
Al Fassa il finlandese Tony Vidgren
Giovedì 11 Settembre 2014 18:40

Arrivo importante in difesa per il Val di Fassa: ha infatti apposto la firma sul contratto il forte difensore finlandese Tony Vidgren, ultimo tassello “import” nello scacchiere di coach Kostner. Stecca sinistra, 191 cm per 90kg di peso ne fanno un difensore fisico dotato di buon senso della posizione, ma con numerosi punti nelle mani per dare il proprio contributo alla fase offensiva.

Nato e cresciuto a Turku, debutta nella locale squadra Under 16 e le buone prestazioni gli valgono sin dalla stagione d'esordio, nel 2005/06, la convocazione nelle giovanili Juniores under 16 e 17. L'anno successivo gioca nelle juniores under 18 e 20, e ricopre il ruolo di capitano della nazionale under 17. Nella stagione 2008/09 il trasferimento al Luukko under 20, e le ottime prestazioni (23 punti in 34 partite) gli valgono il debutto nella Liiga, la “serie A” finlandese. Nella stessa stagione prende parte, con il team nazionale svedese, al campionato di seconda divisione svedese disputando 8 partite; nello stesso anno arriva anche la chiamata della nazionale Under 19. Nelle due stagioni successive, ancora Luukko in Liiga e in Svezia con l'Under 20, nonostante nella stagione 2010/11 disputa solo 6 partite a causa di un lungo infortunio.

Nel 2011 decide di cambiare nazione scandinava trasferendosi nella Mestis, la seconda lega svedese, prima al Peliitat (28 partite, 6 punti) e poi al TuTo, dove nella prima stagione mette a referto 21 punti in 53 partite (+5) e nella stagione appena trascorsa, quando veste la maglia di “alternate captain”, i punti sono 22 in 66 match, con un “plus minus” di +17.

Tony arriva in Val di Fassa con grande voglia di mettersi a disposizione di coach Kostner e di poter dare il proprio contributo nell'economia della compagine fassana.

.

 
Il Fassa puntella la difesa con Filip Bjork
Lunedì 01 Settembre 2014 18:25

Colpo in difesa per il Val di Fassa, che si assicura le prestazioni sportive del difensore svedese classe 1986 Filip Bjork. Filip è un difensore fisico dotato di grande visione di gioco e ottima pattinata, l'ideale per proteggere la gabbia di Tillanen e allo stesso tempo contribuire alla fase offensiva.

Cresciuto sporivamente nel Nacka prima e nel Linkoping poi, dove disputa la classica trafila delle giovanili, passa all'Hammarby dove, non ancora maggiorenne, viene convocato e debutta in prima squadra tra le fila del Team Uppsala, squadra militante della seconda lega svedese. Nel 2006 si trasferisce negli Stati Uniti presso il New England College, squadra militante nella NCAA, dove disputa 72 incontri conditi da 20 punti. Rimane negli USA 4 stagioni, e si conquista la convocazione in ECHL con i Baskersflied Condors per il finale della stagione 2009/10 dopo aver fatto parte, in tutte le stagioni, dell'All Star Team accademico e, nella stagione 2007/08, aver conquistato il miglior +/- del campionato.

Decide poi di tornare in Europa e si accasa prima al Sundsvall, in Allsvenskan (26 partite, 2 punti), poi passa al Poprad, nella prima lega slovacca (2 soli incontri disputati) e infine approda agli EisPiraten Crimmitschau, dove disputa 11 incontri conditi da 5 punti.

La stagione 2011/12 la trascorre in Bielorussia al Gomel, e si fa notare per i 7 punti conquistati in 44 partite ma sopratutto per l'ottimo plus/minus che totalizza un +23. La stagione successiva è un ritorno in Svezia tra le fila dell'Almtuna, prima di tornare ad Est e più precisamente in Kazakhistan, prima tra le fila dell'Arystan Temirtau (11 punti in 23 incontri) e poi al Beibarys Atyrau (18 incontri, 4 punti).

Di qui la scelta di approdare in un campionato come quello Italiano per provare a rilanciare la propria carriera e mettere a disposizione la sua esperienza ad un gruppo giovane e motivato come quello di coach Kostner. Filip dovrebbe arrivare in Italia nei prossimi giorni, e si metterà al più presto a disposizione del coach.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 178
 
2008 - 2013 Hockey Club Fassa sdrl - P.IVA 01402560229 - Sede legale: via Doleda 8 - Fraz. Alba - 38032 Canazei (TN) c/o Stadio del Ghiaccio
Ufficio reg imprese: TN n. 01402560229 - Iscr. REA n. 0135323 Capitala sociale € 10.400,00 stato liquidazione: NO Societá a socio unico: NO