ITASorrizontale volvosmall

prezzieabbonamenti.png
Val di Fassa - Valpellice 4-3
Venerdì 24 Ottobre 2014 00:36

 IMM5121Per la decima giornata, in un PalaScola imbiancato dalla prima neve caduta sulla Val di Fassa, arriva il Valpellice ad affrontare i biancoazzurri padroni dicasa. Ospiti senza Uronen e Canale, mentre il Fassa che recupera Bjork dopo le 3 giornate di squalifica incassate a Caldaro rinuncia a Casagranda e Chelodi.

In avvio di match la Valpe parte a mille e assedia la gabbia di Tillanen sin dai primi istanti, prima con una doppia occasione su e poi su Signoretti, ma il goalie di casa si dimostra subito reattivo. Non fa altrettanto la difesa di casa, quando si fa infilare per le vie centrali da De Biasio che, tutto solo davanti a Tillanen, non sbaglia e insacca l'1-0. Il Val di Fassa però non ci sta e mette sul ghiaccio tanta grinta, e sfuttando una superiorità numerica insidia Sidor con Castlunger e Bjork, poi in doppia superiorità Vidgren trova un siluro vincente che regala il pareggio ai fassani. La rete segnata però manda nel pallone i padroni di casa, e un errore difensivo consente a Ilic di presentarsi a tu per tu con Tillanen che salva, ma nulla può sul rebound di Pope che vale il 2-1.

In avvio di secondo periodo il Fassa si dimostra intraprendente e sfrutta le numerose situazioni di superiroità numerica concesse dai torresi: prima ci provano Ganz e Dantone, poi Sidor compie un autentico miracolo salvando su un tiro a botta sicura di Bernard da pochi metri e infine deve capitolare sul gran goal dalla blu di Filip Bjork che vale il pareggio dei ladini. Passano solo 3 minuti e ci pensa Michele Marchetti a portare i suoi in vantaggio mettendo a segno il 3-2 che fredda Sidor. Gli ultimi 10 minuti del secondo periodo sono di gran tensione per la difesa di casa, che deve anche sventare ben due situazioni di doppia inferiorità numerica da 1 minuto ciascuna, ma Tillanen si dimostra in gran forma quando ferma i due pericolosi tentativi di Pope. Sul finale Sidor risponde al suo omologo con un doppio intervento su Thomas Dantone.

Nel terzo periodo la Valpe scende sul ghiaccio col coltello tra i denti e sfrutta sin dai primi istanti una superiorità numerica, ma è Castlunger ad avere l'occasione più ghiotta in un pericoloso contropiede che non riesce a finalizzare. Nicolao ci prova per i suoi a ferire Tillanen, senza successo. All'8,33 però una magia di Thomas Dantone lancia Gilmozzi tutto solo e con freddezza chiurugica infila il puck nel sette portando il parziale sul 4-2. A questo punto la Valpe mette sul ghiaccio tutta la pressione possibile, trascinata dalla coppia Pope-Signoretti, e la pressione si concretizza al 12,30 quando Campbell trova il 4-3 che riapre le speranze dei piemontesi. La Valpe però è sulle ginocchia ed è il Fassa ad andare nuovamente vicino alla rete, prima con Bernard fermato violentemente da un difensore, e poi sul suo successivo rigore che viene parato da Sidor. Sul finale gran pressione torrese e ampi spazi in contropiede per i ladini, ma Tillanen non demorde e regala ai suoi la prima vittoria piena della stagione.

Il Val di Fassa riesce a ripetere l'ottima prestazione di Brunico, facendo la partita e non facendosi intimorire da un avversario di livello proprio come voleva coach Kostner. La speranza è che questo non sia un punto di arrivo, bensì un punto di partenza per affrontare il girone di ritorno con rinnovata verve cominciando già da sabato 25 ottobre quando le aquile saranno di scena all'Agorà di Milano.

SHC Fassa - HC Valpellice Bodino Engineering 4-3 (1-2/2-0/1-1)
Marcatori: 06:31 (0-1) F.De Biasio (N.Di Casmirro/M.Pope); 12:15 (1-1) T.Vidgren (P.Bjork) in doppia sup.num.; 13:24 (1-2) M.Pope (S.Ilic/P.Nicolao); 26:07 (2-2) P.Bjork (S.Ryhanen) in sup.num.; 29:41 (3-2) M.Marchetti (S.Ryhanen); 48:33 (4-2) F.Gilmozzi (M.Bernard/T.Dantone); 52:30 (4-3) S.Campbell (N.Di Casmirro/M.Pope); 

Arbitri: Thomas Gasser e Karl Pichler; Giudici di linea: Christian Gamper e Federico Pace;

 
Val Pusteria - Val di Fassa 3-2
Domenica 19 Ottobre 2014 22:44

(Da hockeyghiaccio.net) - Il Brunico si presenta sul ghiaccio di casa per cercare punti facili contro il Fassa fanalino di coda del campionato. Per i Lupi è assente Scandella che è dato in via di guarigione mentre in porta si accomoda Kosta al posto di Kuhn. Per i ladini non ci sono Chelodi, Casagranda e lo squalificato Bjork. 

Inizio prepotente dei padroni di casa che cingono d’assedio la porta di Tillanen ma trovano un Fassa ben disposto che si affida alle parate dell’estremo finlandese. I Lupi cercano di sbloccare il risultato e ci riescono a metà tempo. Devos fa uno slalom nella retroguardia trentina e poi passa il disco a Rizzo che infila il gol del vantaggio giallonero. Tuttavia il tempo si chiude con la sola marcatura di un Brunico che nonostante il dominio in pista raccoglie poco rispetto a quanto costruito.

Nel secondo tempo la partita si fa quanto mai interessante. Il Fassa cambia il volto della partita al 24’ quando in soli 36’’ piazza un uno-due pesantissimo ai danni della retroguardia pusterese. Prima in mischia Marchetti pareggia e poi dopo pochi secondi di powerplay Ryhanen infila l’insperato vantaggio dei ladini. Il Val Pusteria reagisce con un lungo periodo di powerplay in cui Tillanen compie due interventi decisivi e salva il risultato. Con il passare dei minuti il Val Pusteria attacca a testa bassa ma la porta degli avversari è inviolabile. Si arriva alla fine del tempo con il Fassa in vantaggio per 2-1. Da segnalare un infortunio a Lukas Tauber per i padroni di casa.

Nel terzo tempo resiste la compagine ladina ai continui assalti pusteresi. A metà tempo arriva la svolta. De Luca si accomoda in panca puniti: il Brunico riesce a trasformare la superiorità con il finlandese Makela e trova il pareggio. Quando l’overtime incombe al Lungo Rienza, arriva la rete decisiva del solito Devos che regala la rete e la vittoria ai Lupi che sudano più del dovuto per piegare un buon Fassa.

HC Val Pusteria Lupi – SHC Fassa 3-2 (1-0/0-2/2-0)
Marcatori: 10:05 (1-0) P.Rizzo (P.M. Devos/D.Elliscasis); 24:15 (1-1) M.Marchetti (S.Ryhanen/M.Castlunger); 24:51 (1-2) S.Ryhanen (T.Vidgren/M.Castlunger) in sup.num.; 50:43 (2-2) T.Makela (A.Hofer/M.Oberrauch) in sup.num.; 58:49 (3-2) P.M. Devos (M.Oberrauch/P.Rizzo); 
Arbitri: Marco Bagozza e Nadir Ceschini; Giudici di linea: Marco Bettarini e Federico Stefenelli

 
Val di Fassa - Asiago 1-5
Venerdì 17 Ottobre 2014 10:24

Per l'ottava giornata del campionato di serie A, sotto i lamellari dello Scola il Val di Fassa affronta la capolista Asiago. Privi di Bjork (squalificato) e Casagranda i padroni di casa, mentre negli ospiti fuori il solo Mattivi.

In avvio subito Asiago avanti e nonostante il fassa riesca a difendersi con ordine nei primi minuti, al primo vero a fondo gli ospiti passano a condurre con la rete di Iori. I ladini però non si demoralizzano e affrontano l'avversario a viso aperto impegnando Marozzi prima con Vidgren e poi Con Castlunger, ma l'oriundo si dimostra attento. Anche il suo omologo ladino si dimostra altrettanto attento quando salva il risultato su Bentivoglio prima e su deVirgilio poi. Sul giro di boa i ladini trovano il pareggio con un grande back hand di Ryhanen. Il vantaggio però dura solo pochi istanti perché un errore di Tillanen regala il nuovo vantaggio stellato. Sul finale di periodo il Fassa si fa vedere numerose volte dalle parti di Marozzi senza però riuscire a concretizzare.

E secondo periodo i ladini scendono sul ghiaccio determinati, e tengono bene il ghiaccio davanti alla gabbia dell'estremo stellato, ma in contropiede al 5.35 Stevan allunga sul 3 a 1.. a questo punto la squadra fatica a reingranare il ritmo, e in pochi minuti si ritrova sul 5 a 1 con le reti di DeVirgilio e Sullivan. Sul finale di periodo solo un grande intervento difensivo di Dantone salva la sua squadra da un passivo che poteva diventare ancora più pesante.

Nonostante fosse probabilmente troppo tardi per pensare un recupero, il Fassa nel terzo periodo scende sul ghiaccio con una grinta da leoni, è trascinata dal duo Castlunger Marchetti si fa vedere pericolosamente dalle parti di Marozzi, con l occasione più ghiotta sulla stecca di Da Tos sul quale il felino riflesso del goalie ospite salva il risultato. L'Asiago si difende con ordine e ad ogni occasione prova a far male in contropiede, ma con il vantaggio di 4 reti gli stellati sotto porta perdono in lucidità, complice un ottimo Tillanen.. sul finale i ladini sono sulle ginocchia e non riescono a sfruttare neanche una superiorità numerica concessa da DeVirgilio e gli stellati escono dallo Scola con 3 punti e ancora con la vetta del campionato.

S.H.C. Fassa - Supermercati Migross Asiago 1-5 (1-2/0-3/0-0)
Marcatori: 03:25 (0-1) D.Iori (S.Bentivoglio); 09:45 (1-1) S.Ryhanen (M.Da Tos); 11:39 (1-2) M. Tessari (M.Stevan/S.Hotham); 25:35 (1-3) M.Stevan (F.Benetti/M.Presti); 31:02 (1-4) K.De Virgilio (M.Tessari/D.Borrelli); 36:20 (1-5) D.Sullivan (K.Devergilio/M.Tessari) in sup.num.;

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 180
 
2008 - 2013 Hockey Club Fassa sdrl - P.IVA 01402560229 - Sede legale: via Doleda 8 - Fraz. Alba - 38032 Canazei (TN) c/o Stadio del Ghiaccio
Ufficio reg imprese: TN n. 01402560229 - Iscr. REA n. 0135323 Capitala sociale € 10.400,00 stato liquidazione: NO Societá a socio unico: NO