ITASorrizontale volvosmall

prezzieabbonamenti.png
Val di Fassa - Gherdeina 2-3 OT
Venerdì 12 Dicembre 2014 01:36

Penultima giornata della regular season e allo Scola arriva il Gherdeina a cui bastano 2 punti per qualificarsi matematicamente al master round. Fassa falcidiato dagli infortuni, con Gilmozzi, Castlunger, Casagranda e Marchetti non disponibili oltre a Matteo Dantone convocato con la nazionale giovanile U20. Arrivano a dare man forte alla truppa di Kostner Jari Monferone e Davide Testori.

In avvio di match gli ospiti sono particolarmente propositivi e si fanno vedere sin dai primi istanti dalle parti di Tillanen, ma l'occasione più ghiotta è sulla stecca di Vidgren che al quarto minuto impegna severamente Demetz dalla distanza. Il Val di Fassa si fa vedere ancora in situazione di superiorità numerica impegnando il goalie ospite con Monferone e Ryhanen, senza raccogliere il bottino grosso. Tillanen poco dopo salva il risultato con due interventi miracolosi, prima con una doppia parata su Stampfer e Kostner, poi con uno scatto felino nega la gioia del goal a Veggiato. Al 13.19 arriva la svolta: ingaggio vinto da Testori, disco a DeLuca che da pochi passi fredda Demetz tra i gambali per il momentaneo 1-0. Sul finale pericolosa contro fuga di Fauster ben controllata da Tillanen.

In avvio di secondo periodo però cambiano gli equilibri e in 4 minuti il Gherdeina ribalta il risultato con 2 reti in rapida successione di Bregenzer e Fauster. La pressione gardenese non si smorza e solo un Tillanen in serata nega la gioia del goal a Maylan. Al giro di boa del periodo il Gherdeina cala la pressione e il Fassa ne approfitta per impensierire Demetz, prima in superiorità con Bjork e Ryhanen, poi con un siluro dalla blu ancora di Bjork. Sul finale arriva però la tanto attesa marcatura fassana, e a segnare è il neo arrivato Jari Monferone, bravo a recuperare il rebound su tiro di Ryhanen e insaccare.

Nel terzo periodo il Fassa si ritrova subito sotto a causa della marcatura di Veggiato, che viene però annullata a seguito della visione dell'istant replay da parte dei capo arbitri. I biancoazzurri abbozzano una reazione in superiorità numerica, e serve un reattivo Demetz per fermare un puck di Testori a botta sicura. Sul finale ancora emozioni e lavoro per entrambi i portieri, che compiono due interventi provvidenziali rispettivamente su Kostner e Vidgren mandando la gara ai supplementari.

Overtime che dura però solo 35", quando la discesa veloce di Senoner si concretizza con il sudden death goal che chiude i conti.

Per i ladini risultato comunque positivo visto che sono 5 partite consecutive che conquista almeno i punto, e i buoni risultati visti sul ghiaccio fanno ben sperare per il proseguo in vista anche del recupero dei giocatori dall'infermeria. Buone notizie su Gilmozzi: il 24enne attaccante fiemmese è stato operato ieri al ginocchio, l'infortunio si è rivelato meno grave del previsto e potrebbe fare il suo rientro sul ghiaccio tra poco più di due mesi.

SHC Fassa – HC Gherdeina 2-3 d.t.s. (1-0/1-2/0-0/0-1)
Marcatori: 13:19 (1-0) N.De Luca (D.Testori/M.Valeruz); 23:03 (1-1) B.Bregenzer (D.Holzknecht/J.Newton); 23:31 (1-2) M.Fauster (T.Goi/I.Demetz); 37:59 (2-2) Y. Monferone (S.Ryhanen/M.Da Tos); 60:35 (2-3) F.Senoner (I.Demetz/D.Eastman);

Leggi tutto...
 
Val di Fassa - Appiano 5-2
Domenica 07 Dicembre 2014 02:02

 IMM7424Per la 20esima giornata il Val di Fassa gioca la seconda partita consecutiva tra le mura amiche dello Scola e affronta l’Appiano in una sfida fondamentale per la rincorsa ad un posto per i playoff. I padroni di casa sono falcidiati dalle assenze: oltre ai lungodegenti Castlunger, Casagranda e Marchetti, il Val di Fassa perde un pezzo pregiato come Gilmozzi, che a seguito di uno scontro contro l’Egna ha subito la rottura dei legamenti del ginocchio e verrà operato mercoledì. Assenti Lacroix, Dehart e Vallerand per i pirati.

Avvio tutt’altro che tranquillo per i Pirati, che al pronti via prendono un 2+10 dalla quaterna arbitrale per una brutta carica di Hazen su Vidgren e il Val di Fassa ne approfitta per farsi vedere dalle parti dell’ex di turno Gianluca Vallini. E quando Unterkofler esce per sgambetto lasciando i suoi in doppia inferiorità numerica ci pensa Bjork con un siluro a sbloccare il risultato e portare in vantaggio i ladini. L’Appiano abbozza una reazione, ma al decimo minuto è ancora il Fassa a trovare la rete del doppio vantaggio con Chelodi, bravo a sfruttare l’assist di Sottsass e insaccare saltando Vallini. Da Tos nei minuti successivi arriva vicino anche alla terza marcatura, ma il suo tiro a porta ormai sguarnita viene murato da un difensore dei pirati. L’Appiano ha una reazione d’orgoglio sul finale di primo periodo, e prima accorcia le distanze con Ceresa in superiorità, poi serve uno strepitoso Tillanen per impedire la rete del pari a Peruzzo.

Nel secondo periodo gli equilibri cambiano e l’Appiano si dimostra molto più intraprendente dalle parti di Tillanen, che sin dai primi istanti rischia grosso prima su Waldner e poi su Fabian Ebner, sul quale viene graziato anche dal palo alla sua sinistra. Ancora Tillanen protagonista nei minuti successivi con il Val di Fassa nel pallone, e compie due autentici miracoli prima su Peruzzo e su Tobias Ebner poi. Il goal è nell’aria vista la grande pressione ospite, ma è il Fassa a trovare il 3-1 con il suo top scorer Ryhanen, che recupera un disco nell’angolo, si accentra e fredda Vallini dalla media distanza. Bastano però solo due minuti a capitan Ceresa per accorciare nuovamente le marcature con una rete fotocopia di quella del primo periodo. Sul finale ancora Tillanen protagonista quando sventa una pericolosa situazione di mischia bloccando il puck in mezzo ad una serie di pattini.

Nel terzo periodo l’Appiano prova ad attaccare a testa bassa per cercare la rete del vantaggio, lasciando ampi spazi per i contropiedi ladini. Serve ancora un grande Tillanen per mantenere il Val di Fassa in vantaggio, quando toglie dall’incrocio dei pali un siluro di Hazen. Nel momento di massima pressione ospite arriva un’inferiorità numerica che avrebbe lasciato presagire la rete del pareggio, ed invece i ladini trovano un grande goal con l’uomo in meno sul ghiaccio: break-away di Bjork, disco in mezzo per l’accorrente Matteo Dantone che devia il puck quanto basta per siglare il 4-2 momentaneo. Sul finale di periodo gli animi si scaldano e fioccano le penalità, ma nell’assedio finale con Vallini fuori per fare spazio all’uomo in più davanti ci pensa Ryhanen a segnare il 5-2 che ipoteca il match e regala la vittoria ai ladini.

Grande vittoria e quarta partita consecutiva a punti per la squadra di coach Erwin Kostner, che con questo risultato si garantisce una distanza sufficiente per avere la certezza di evitare l’ultima piazza prima della fine della regular season. Le quattro ultime partite hanno contribuito, oltre che in termini di punti, anche dal punto di vista del morale alla crescita della squadra e il recupero di giocatori importanti come Castlunger e Marchetti sarà sicuramente un surplus per il proseguio del torneo. Il prossimo incontro sarà ancora allo Scola (il terzo incontro casalingo consecutivo) giovedì 11 dicembre, nel ritrovato derby contro il Gherdeina.

La società coglie inoltre l’occasione per fare a Federico Gilmozzi i migliori auguri di pronta guarigione dal brutto infortunio che lo ha colpito giovedì sera, nella speranza di poterlo rivedere al più presto ed in ottima forma ancora sul ghiaccio con la maglia biancoazzurra.

SHC Fassa – HC Appiano Roi Team Consultant 5-2 (2-1/1-1/2-0)
Marcatori: 04:39 (1-0) F.Bjork (S.Ryhanen/E.Chelodi) in doppia sup.num.; 10:38 (2-0) E.Chelodi (C.Sottsas/M.Bernard); 15:35 (2-1) D.Ceresa (D.Peruzzo/J.Waldner) in sup.num.; 30:21 (3-1) S.Ryhanen (M.Da Tos); 32:34 (3-2) D.Ceresa (T.Ebner) in sup.num.; 50:46 (4-2) M.Dantone (F.Bjork/M.Da Tos) in inf.num.; 59:27 5-2) S.Ryhanen in doppia sup.num. ed a porta vuota;

Leggi tutto...
 
Val di Fassa -Egna 1-2 d.t.r,
Venerdì 05 Dicembre 2014 10:44

(Da hockeyghiaccio.net)

Le due squadre ritornano a giocare dopo 12 giorni di pausa non avendo partecipato ai quarti di Coppa Italia. La formazione di casa cerca la terza vittoria consecutiva proprio per superare l’Egna in classifica che, invece, è in serie negativa da sei gare. I fassani devono rinunciare agli infortunati Marchetti, Castlunger e Casagranda ma rispetto all’ultima partita disputata possono contare anche su Constantin, Trottner e De Luca. Le Wild Goose, dopo i problemi di formazione dell’ultimo periodo, fanno esordire fin da subito i tre nuovi stranieri della Rep.Ceca  ex giocatori della nazionale del loro paese come Angel Krstev e Vojtech Kubincak così come il loro connazionale Jan Stehlik. Sempre assenti  i lungodegenti Dorigatti e Massar a cui si aggiunge anche Kevin Zucal.

Inizio equilibrato con due squadre che non si risparmiano in una gara abbastanza intensa. Il primo guizzo è dei ladini che passano in vantaggio con Matteo Dantone ma poi l’Egna reagisce e nella seconda parte del tempo mette una certa pressione dalle parti di Tillanen che usa il suo repertorio per fermare gli avanti avversari. La reazione delle Wild Goose si concretizza dopo appena 24 secondi della seconda frazione con il classico gol dell’ex. La squadra altoatesina accelera ma il Fassa regge nonostante una certa passività nel gioco. A metà gara si fa male Federico Gilmozzi al ginocchio, uno degli attaccanti migliori a disposizione di coach Kostner. Il tempo termina in parità. Nel terzo tempo permane il risultato di parità con un Egna che continua ad attaccare anche per il buon inserimento dei tre giocatori della Rep.Ceca. Si arriva così ai minuti finali dove il risultato non si sblocca. Stesso copione all’overtime. Ai rigori l’Egna ne sigla tre di fila mentre il Fassa solo uno. Quello decisivo è dell’ex Faggioni che regala il risultato di 2-1 alle Wild Goose che tornano alla vittoria e spezzano la serie negativa.

SHC Fassa – HC Egna Riwega 1-2 d.t.r.

Marcatori: 06:18 (1-0) M.Dantone (S.Ryhanen/M.Da Tos); 20:24 (1-1) R.Locatin (M.Sullmann/P.Bustreo); 65:00 (1-2) Rigore decisivo di F.Faggioni.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 182
 
2008 - 2013 Hockey Club Fassa sdrl - P.IVA 01402560229 - Sede legale: via Doleda 8 - Fraz. Alba - 38032 Canazei (TN) c/o Stadio del Ghiaccio
Ufficio reg imprese: TN n. 01402560229 - Iscr. REA n. 0135323 Capitala sociale € 10.400,00 stato liquidazione: NO Societá a socio unico: NO